BabyBuskers 2008


|:| cos'è Babybuskers |:| programma |:| artisti |:| partners |:| area stampa |:| Babybuskers 2007 |:|

logo manifestazione

Festival dell’arte di strada dedicato ai bambini

Vicenza, 27-28 settembre 2008

Artisti Babybuskers 2008

CiaoMiaoBao! (SoloDaSole)

Il duo siculo-veneto Davide Valvo e Daniele Candiago in uno spettacolo nel quale si fondono circo e teatro di strada con la giocoleria, l’equilibrismo, il fuoco, la magia, la musica; il tutto condito da un forte spirito comico e dal coinvolgimento attivo del pubblico.

Eroi di cartone (Fabio Koryu Calabrò)

Dopo l’apprezzata partecipazione a UkeIt, festival italiano dell’ukulele, Zio Festival presenta uno spettacolo per grandi piccini e piccini grandi a base di Walt Disney. Alternando canzoni tratte dai suoi più famosi lungometraggi
animati e da riflessioni e citazioni di altri comics, si racconterà l’epopea di una serie di figure che, uscendo dalle favole cui appartengono, possono insegnarci ad essere veri esseri umani e non solo la fedele imitazione di figure di cartone.

Scatola Scopitone (Compagnia U.Gomina - Francia)

Un “ritorno al futuro” con una rappresentazione vivente di quello che fu il celebre Juke Box Scopitone degli anni ‘60, precursore del videoclip. Una scatola musicale che porterà i bambini alla scoperta dei ritmi sfrenati di Blues, Twist, Beatles, James Brown, Marylin..., scompigliando i ricordi degli adulti. Una compagnia di otto artisti di ventennale esperienza, direttamente dalla lontana Lione ed in esclusiva italiana per Babybuskers.
Tutto questo e molto più è “Scatola Scopitone”.

E non è... solo magia! (Gippo Magic Clown)

Gippo offre momenti di esilarante magia comica e divertimento clownesco con un mini spettacolo che coinvolge grandi, piccoli e medi. Il Clown vorrebbe diventare un grande artista, ma essendo un pò maldestro riesce a divertirsi e a divertire il pubblico trasformandolo i bambini in maghi, giocolieri e fantasisti....

Mimì e il pane (Ketti Grunchi - La Piccionaia – I Carrara)

Uno spettacolo di primo piano nel panorama europeo del teatro per bambini, in un’ambientazione straordinaria come Palazzo Trissino. Filastrocche, suoni, odori, sapori, percezioni tattili, il risultato di un’ampia sperimentazione con cui Ketti Grunchi ha indagato il rapporto tra il bambino e il cibo. Piccola piccola in un mondo a misura di adulto, simboleggiato da un’enorme sedia posta al centro della scena, Mimì prende confidenza con l’attesa. Una favola per raccontare il valore della terra e il rispetto per essa; e il pane, fatto di elementi semplici e di pazienza. Aspettando s’impara ad aspettare.
E’ pronto il pane? No... la terra deve riposare.
E’ pronto il pane? La pioggia ha da bagnare.
E’ pronto il pane? No... Il grano deve spuntare...

Pensaci su! (Mister Scomparelli & Maga Elisa)

Un libro magico, una corda fatata, un foulard incantato / usciranno assieme da un baule stregato / Musica da ascoltare, musica per danzare, musica per fare quello che vi pare. Un grande evento di micromagia che coinvolgerà i bambini proponendo giochi di carte, palline di spugna, bussolotti, corde, monete….

Chi ha paura del lupo cattivo? (Teatrino del Paradiso blu)

L’artista cabarettista e cantastorie Claudio Valese propone con i suoi burattini una rivisitazione in chiave moderna della storia di Cappuccetto Rosso. Come al solito arriverà il lupo, ma visite inaspettate modificheranno i suoi piani, fino alla grande sorpresa finale….

Il Baule dei Sogni atto II (I 4 Elementi)

Dopo il grande successo dello scorso anno, ritorna il set comico di interazione tra tre attori e sei pupazzi di gomma-piuma a grandezza umana, con intermezzi di monocicli e fuoco. Di certo non mancherà la Signora Ada, più arzilla che mai, accompagnata dal nuovo marito Aldo e dal nipote Geppo con la sua band musicale rigorosamente di pelle spugnosa.

Arlecchino Fachiro (Byron Demetre)

Ritorna anche l’artista brasiliano amante della tradizione del pagliaccio da circo, presentando il suo nuovo “Arlecchino fachiro” nel quale si esibisce come fachiro, funambolo e mimo, con l’intenzione di trasformare le avversità quotidiane in emozione e riso.

Timidi Instabili

Tre artisti vicentini uniti dalla passione comune per le arti di strada, la giocoleria, la voglia di divertirsi e far divertire. Tra palline che volano, clave che girano, equilibri su una ruota, torce che si incendiano e spassose gags, lo spettacolo assicura un gioioso mix di emozioni e risate.

--- --- ---


Per informazioni: info@meccano14.org – mobile 340/3464412